05/12/2017 - 10:12am      10:12

Tu sei qui

SULLE TRACCE DEI MIGRANTI PER RIFLETTERE SULL'ACCOGLIENZA


Ritratto di Mavi
Mavi
0

584

0

3
Italiano

«Sei mai stato qui prima? Qui passano treni, bagagli, persone, giorni, mesi, possono passare anche anni». Il "qui" è un luogo fisico e reale: la stazione dei treni di Bolzano. A raccontare e porre domande è la voce narrante di un migrante sospeso nel limbo procedurale della richiesta di cittadinanza. Non una singola voce, quanto piuttosto una ricostruzione fedele di storie diverse eppure accumunate dallo stesso punto di vista. Le storie dei migranti e il valore dell'ospitalità sono alla base del nuovo progetto della galleria Lungomare "You are but you are not". Un progetto durato un anno e che ha visto la collaborazione della geografa Kolar Aparna e dell’artista Beatrice Catanzaro. Le due curatrici sono partite da un'indagine teorica sul fenomeno delle migrazioni, per poi effettuare una ricerca attiva sul campo che ha coinvolto richiedenti asilo e diverse associazioni che a Bolzano si occupano di accoglienza.  Hanno poi realizzato, insieme ad Elena Pugliese che ha curato la parte dedicata alle biografie, un’audioguida sul tema dei confini e dell’ospitalità.

Un viaggio immersivo nello spazio pubblico della città basato su fatti concreti, storie personali, metafore che parlano delle procedure dell'accoglienza e dei flussi migratori che transitano in Alto Adige. "You are, but you are not" si compone di tre capitoli: l'attesa, la procedura, l'orbita. La voce narrante accompagna l'ascoltatore lungo un percorso definito che parte dalla stazione delle ferrovie e arriva al parco Rosegger, nei pressi della Questura. «Il progetto ruota intorno all'ospitalità e ne ricerca il significato più profondo - spiega la curatrice Beatrice Catanzaro - non è un lavoro sull'altro. Piuttosto un modo per riflettere e immaginare un orizzonte diverso, superando lo stato di paura in cui non si riesce a pensare». Non una risposta, dunque. «Uno spazio dove poter condividere questa riflessione collettiva e in cui tutti possano sentirsi coinvolti». 

"You are but you are not" è un progetto dell'associazione culturale Lungomare con il patrocinio della UNHCR – Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e il sostegno della Provincia Autonoma Bolzano-Alto Adige, della Fondazione Robert Bosch, del Comune di Bolzano della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige e del Parkhotel Laurin. È possibile prendere in prestito gratuitamente gli audio-player necessari alla visita presso l’info-point nell’installazione del Parco della Stazione che sarà aperto da giovedì a domenica, dalle ore 16.00 alle 20.00 fino al 18 giugno. In seguito l’audioguida sarà pubblicata su una piattaforma digitale mentre gli apparecchi audio saranno disponibili presso l’Azienda di Soggiorno e la Biblioteca Culture del Mondo.

(Foto Beatrice Catanzaro / Ivo Corrà)


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets