02/15/2017 - 10:36am      10:36

Tu sei qui

ROCK E ROMANTICA, PAOLA TURCI CONQUISTA IL CRISTALLO


Mattia
0

872

0

1
4.13
Overall rating
Musica
4.4
Pubblico
4.0
Allestimento
3.4
Atmosfera
4.7
Italiano

Dopo il sold out per Fabio Concato, la rassegna "Racconti di Musica" dell'Associazione L'Obiettivo registra un altro successo. Approda sul palco del Teatro Cristallo la cantautrice italiana Paola Turci che si esibisce in concerto - alla prima bolzanina del nuovo tour - e si racconta e ci racconta di lei e della sua storia attraverso la musica. Reduce dal Festival di Sanremo in cui «non mangi e non dormi», dove ha conquistato il quinto posto con il brano “Fatti bella per te”, Paola Turci si presenta sul palco del Cristallo in una versione minimale, solo voce e chitarra, con il suo ultimo album “Io sono”. Album che trae il nome dal singolo omonimo e rappresenta una raccolta antologica delle sue canzoni più note rivisitate in chiave acustica. “Attraversami il cuore”, “Questioni di Sguardi” e “Sabbia bagnata”, sono solo alcune. E così, in un dialogo intimo con il pubblico del Cristallo, si confessa a cuore aperto e dipinge, nel suo stile inconfondibile, il lati dolci e amari dell’amore. E l'occorrenza è propizia: «il più bel festeggiamento di San Valentino che mi potesse capitare», commenta.
Nell’atmosfera unica e speciale di un concerto a teatro, l’artista trova la sua dimensione naturale e meglio esprime la sua contagiosa energia e sincera vitalità. Sempre seguendo il filo dell'amore, stupisce il pubblico interpretando la cover “Halleluja” di Leonard Cohen, a pochi mesi dalla scomparsa del poeta e cantautore canadese, nella versione già riproposta da Jeff Buckley. La cantante solca il palco del Cristallo con una consapevolezza maturata di sé, tangibile, che traspare nell’esibizione, come donna che è tornata ad amarsi davvero. Libera dalle sofferenze del passato si libra in “Volo così”, intonando “Volo così, a braccia aperte tra le nuvole, volo così, nell’aria aperta senza limiti, volo planando e così mi sento vivere”. Una Turci insomma ritrovata che conquista il suo pubblico e torna alla carica annunciando: «oggi sono contenta di continuare a suonare e anzi ho ancora più voglia di prima». L’atmosfera al Cristallo si accende con la sua voce suadente e sensuale, con quel timbro che ha sempre contraddistinto la personalissima vena di cantante, magnetica, tra la sua “anima rock graffiante nella vita” e la sua dolcezza tutta femminile. La serata di San Valentino non poteva che concludersi con “Piccola canzone d’amore”.


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets