11/15/2016 - 11:09am      11:09

Tu sei qui

ESCURSIONI A BOLZANO: LA NUOVA VIA TRANSALPINA


redazione-it
0

854

0

1
Italiano

Tappe più brevi e più accessibili, inversione di partenza e arrivo e promozione digitale. Sono le differenze più marcate del nuovo itinerario alpino promosso da uno studio di otto istituzioni e aziende europee coordinate da Eurac Research. I ricercatori hanno studiato l’itinerario originario - la Via Alpina Gialla - e ripercorso le tappe zaino in spalla. Hanno individuato le strutture ricettive e i servizi ai viaggiatori. Hanno esaminato le aspettative degli escursionisti, in particolare quelle degli over 55, e ragionato sui punti di forza che potrebbero attirare un numero sempre crescente di turisti. Il risultato di questo lavoro è un nuovo itinerario alpino che parte dalla Germania e raggiunge il mare di Trieste.

Per valorizzare l’unicità delle regioni attraversate, l’itinerario è stato organizzato in cinque tratti che richiamano l’identità del territorio: la parte altoatesina, per esempio, è dedicata ai luoghi di Ötzi, la tratta bellunese alle Dolomiti e agli scenari della Grande Guerra, la parte friulana all’enogastronomia. Hanno pensato inoltre di invertire il senso di marcia per porre il mare come meta finale: partenza a Oberstdorf, passaggio per i castelli del Tirolo, per l’Alto Adige con la Val Senales e Bolzano, per poi arrivare in Cadore e in Friuli.

«Le lunghe vie rappresentano importanti opportunità di sviluppo per le destinazioni: attraggono i turisti, richiedono servizi e infrastrutture e quindi muovono l’economia locale. Per questo abbiamo ritenuto utile dare un nuovo slancio a un percorso bellissimo e ancora non troppo conosciuto», spiega Anna Scuttari, ricercatrice di Eurac Research e coordinatrice dello studio.

La Via Transalpina non si presenta solo con una nuova immagine ma anche con una “guida” digitale: una app e un sito con informazioni GPS dettagliate e aggiornate sui percorsi, sulle possibilità di alloggio e sui servizi. Il sito internet e la app sono online e disponibili gratuitamente dal 1 dicembre.

Per maggiori informazioni

Eurac Research

Tel. 0471 055055  info@eurac.edu    www.eurac.edu

 

Qui la mappa dell'itinerario. 


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets