10/25/2016 - 1:03pm      13:03

Tu sei qui

BOLZANO A TUTTO YOGA


Ritratto di Roberta
Roberta
0

942

0

3
Italiano

Un viaggio alla scoperta di sé, che sempre più persone intraprendono per ottenere benefici a livello fisico e di salute e per una crescita spirituale interiore. A Bolzano il numero degli appassionati di yoga è in aumento e si sono moltiplicate palestre e associazioni che offrono corsi e lezioni. Una disciplina che sta prendendo piede anche grazie alla possibilità di poterla praticare durante la bella stagione in mezzo alla natura. Sui prati lungo il Talvera, oppure nei vigneti sul colle di Santa Maddalena dove attraverso le “asana” (posizioni, posture), il controllo del respiro (pranayama, consapevolezza del respiro) e della mente, si potenziano i muscoli e si migliora la postura.

Lo yoga, millenaria  disciplina indiana le cui origini si perdono nei secoli, nasce come pratica meditativa e ascetica.  Il termine deriva dalla radice yuj che in sanscrito significa “mettere sotto giogo”, congiungere. Unione di cuore, spirito e mente in una sinergia armonica, per raggiungere l’equilibrio fisico e emotivo.

Lo yoga come momento di incontro con se stessi. Un percorso di consapevolezza attraverso il quale crescere e migliorare il proprio stile di vita e il rapporto con gli altri. Una disciplina antica le cui tecniche vengono associate a discipline moderne e al fitness, dando vita a nuovi stili e tendenze. Accanto a corsi di gruppo o individuali di power yoga, yoga posturale e dolce, per gestanti, bambini e manager, i corsi di tendenza a Bolzano sono quelli di antigravity – yoga, da praticare in sospensione su un’amaca, di acro-yoga da eseguire in coppia, sperimentando pose acrobatiche. Si sta inoltre diffondendo lo yoga della risata, una pratica che vede combinati esercizi respiratori dello yoga con esercizi di risata spontanea.

Secondo Rodney Yee, istruttore americano di yoga, le uniche cose di cui si ha bisogno per praticare questa disciplina sono il corpo e la mente. Elementi fondamentali, ai quali vanno aggiunti però un buon tappetino e l’abbigliamento adatto. Il tappetino protegge schiena e articolazioni e deve essere la giusta combinazione tra comfort, stabilità e praticità. In materiale antiscivolo deve essere più lungo del nostro corpo e avere uno spessore superiore ai 4 mm. Resistente all’usura e facile da pulire è spesso il solo accessorio che si utilizza durante la pratica. Nella scelta dell’abbigliamento yogico spazio al comfort, prediligendo indumenti leggeri di lino o cotone che non interferiscono con i movimenti. Gli yoga pants, evoluzione sportiva dei leggings sono un must, ma chi non si sente a proprio agio con indumenti aderenti può optare per pantaloni larghi e morbidi in tessuti naturali. Un reggiseno sportivo e canottiere non eccessivamente scollate sono consigliati alle donne per via delle posizioni inconsuete in cui si possono ritrovare durante la pratica. L'Hatha Yoga si pratica a piedi scalzi. Nel caso di utilizzo di calzini è meglio optare per tessuti naturali con gommini anti-scivolo, evitando elastici stretti. Durante la fase di rilassamento finale è fondamentale coprirsi con una felpa, uno scialle o un morbido scaldacuore incrociato sul davanti a manica lunga.

L’armonia è l’elemento fondamentale dello yoga style; il look deve essere semplice, non particolarmente ricercato, per godere dei benefici di questa antica disciplina.

Lo yoga è accessibile a tutti, non richiede esperienza e va svolto senza sforzi e senza andare oltre le proprie capacità fisiche. Uno spazio di incontro che si esercita in varie forme.

Gli stili di yoga più diffusi in città sono:

  • Hatha Yoga o yoga del sole (ha) e della luna (tha). Un lavoro corporeo statico che si basa su una serie di posture (asana) da praticare in perfetta armonia con il controllo del respiro, con lo scopo di annullare le dualità e trovare l’unione tra corpo e spirito.
  • Raja Yoga o yoga classico che si basa principalmente sullo studio della posizione, sulla meditazione e sull’introspezione. Un vero e proprio stile di vita.
  • Vinyasa Yoga; uno stile di yoga dinamico dove le asana sono una sequenza fluida di movimenti collegati al flusso equilibrato del respiro che calma il sistema nervoso generando un senso di benessere.
  • Viniyoga dove la pratica viene adattata alla persona, secondo la celebre formula del Prof. Sri T. Krishnamacharya: “Non è la persona che deve adattarsi allo yoga, ma lo yoga che deve essere accuratamente adattato alla persona”.
  • Yin Yoga che prevede il rilassamento totale: una pratica di tipo passivo dal ritmo lento che richiede il mantenimento delle posizioni statiche con lo scopo di sciogliere i blocchi energetici e mantenere mobili i legamenti, i tendini, le ossa e le articolazioni.
  • Kundalini Yoga che pone molta attenzione alla meditazione e alla spiritualità. Le lezioni includono sequenze di asana, esercizi dinamici, respirazione, danza, meditazione e canto dei mantra.

Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets