05/19/2016 - 12:38pm      12:38

Tu sei qui

IL BAF INVADE IL CENTRO STORICO, TUTTE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA


Ritratto di Mavi
Mavi
0

1054

0

8
Italiano

Con l'intento di riunire in un unico festival l'architettura, il design e la pianificazione urbanistica, il BAF, l'evento sostenuto dalla Fondazione Architettura Alto Adige, ha invaso il centro storico di Bolzano. Inaugurata ieri nel cortile interno di Palais Campofranco, la kermesse sull'architettura "a tempo limitato" andrà avanti fino a sabato 21 maggio.

Tanti gli appuntamenti in programma dislocati in diverse location del centro. La quattro giorni prevede iniziative aperte a tutti, dalle conferenze alla Lub, a installazioni e esposizioni di grande interesse, fino ai workshop non solamente per le scuole.

Il cortile interno del Palais Campofranco ospita laboratori creativi per tutti e, nelle mattinate di giovedì e venerdì, quelli destinati alle scuole. Oltre al VKE e ai centri giovanili altoatesini saranno presenti B_G Bellinato Giacomazzi Architetti di Venezia con il workshop Centoventimila code di castoro e la Pillola di Benjamin, un contenitore d’aria che si configura come padiglione temporaneo.

In vicolo Parrocchia, a pochi metri dall’entrata del cortile interno di Campofranco, verrà esposta la mostra fotografica Portraits from above - Hong Kong’s informal rooftop communities di Rufina Wu & Stefan Canham (CN) curata dal FotoForum di Bolzano. Oggi alle ore 17:00 ci sarà una visita guidata dagli stessi autori delle fotografie.

In via della Mostra 4, l’ex negozio Armani ospita due installazioni al buio, Zeit ist Held di Wir sind Plural (AUT) e la proiezione del documentario Unfinished Italy di Benoit Felici (FRA).

Poco distante, in via Argentieri 3, nella sede dell’ex bar Blue Moon sono presenti i progetti WO.ANDERS: leben nach der Flucht della Facoltà di Architettura di Innsbruck, Blow up your house di Gerald Haselwanter (AUT) e THINK-TANK-SUD della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano.

Inoltre, la Libera Università di Bolzano ospita due conferenze:

An Image in a Space. Oggi alle ore 18:00 il fotografo e architetto olandese Bas Princen farà conoscere un modo “progettuale” di leggere la realtà urbana contemporanea, una lettura critica ma anche capace di svelare insospettata bellezza.

Camden e il futuro dell'umanità. Le architetture ostili in un mondo iperconnesso. Domani alle ore 18:30 il bolzanino Flavio Pintarelli porrà la seguente questione: dagli skatestopper alla Camden Bench, cosa ci raccontano del mondo e della società le architetture ostili?

Ulteriori informazioni dettagliate sul sito dell'evento. 


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets