04/06/2016 - 5:29pm      17:29

Tu sei qui

30 ANNI DI CINEMA, IL FESTIVAL SI VESTE DI NOVITÀ


Ritratto di Mavi
Mavi
0

1008

0

1
Italiano

Il festival del cinema di Bolzano si accinge a spegnere la trentesima candelina. Per questo compleanno speciale sono diverse le iniziative e le novità in programma. La prossima edizione, che si svolgerà dal 13 al 17 aprile, si presenta con una nuova veste: un nome nuovo (Bolzano Film Festival Bozen) e diverse locations per le proiezioni. Saranno una sessantina le opere proiettate non solo nelle sale del cinema Capitol di via Streiter, sede dell'associazione Filmclub che organizza la rassegna, ma anche in sale inusuali, come il Museion e l'Istituto Rainerum, e fuori città presso l'Ariston di Merano, il Filmtreff di Caldaro e il Forum di Bressanone.

Con un fitto programma di proiezioni, incontri a tema e proposte di contorno, la rassegna si presenta come un'occasione per vedere film d'essai e per vivere l'esperienza cinematografica non solo da spettatori. Non mancheranno gli incontri con i protagonisti del dietro le quinte, registi, produttori e attori, ma anche workshop e attività formative organizzate in collaborazione con IDM Alto Adige. Una novità di questa edizione è il bando Final Touch, un'assistenza da parte di professionisti del settore a giovani filmmakers per la messa a punto delle loro opere.

Ad inaugurare la rassegna sarà "Fräulein - una fiaba d'inverno", della regista marchigiana Caterina Carone con protagonisti Christian De Sica e Lucia Mascino. I due attori saranno presenti alla proiezione al Capitol mercoledì 13 aprile alle 19.30. La commedia è stata interamente girata in Alto Adige un anno fa e fa parte della rassegna peculiare "Made in Südtirol", con le proposte della produzione cinematografica locale.

Ma il festival non guarda solo in casa. Si spinge anche oltre confine con film di registi emergenti dei paesi confinanti (Austria, Svizzera, Germania) per arrivare poi alla Slovenia, paese ospite di questa edizione. Da quest'anno, infatti, con la proposta Focus Europa si darà spazio a film e ospiti di un paese europeo diverso ogni anno.

Oltre ai tre concorsi storici e alle due giurie, di esperti internazionali e quella popolare del pubblico in sala, in questa edizione saranno protagonisti anche i ragazzi. Il premio Euregio sarà conferito da una giuria di 9 studenti di quarta liceo. L'opera preferita tra film e documentari rientrerà poi nel futuro programma scolastico e sarà presentata nelle scuole in presenza del regista.

A ricordare la storia del festival e il percorso fatto finora una rassegna di corti in sala, l'esposizione di locandine storiche delle edizioni passate nel foyer del cinema Capitol e una interessante mostra fotografica alla Galleria Foto-Forum.

Tra gli incontri più attesi il regista premio Oscar Jiří Menzel e l'attore e regista romano Sergio Castellitto. Il regista ceco incontrerà il pubblico sabato 16 aprile alle 11 presso la Galleria Prisma di via Weggenstein. Sarà inoltre presente durante gli appuntamenti di Cinema ritrovato. Sergio Castellitto sarà invece all'Istituto Rainerum nel pomeriggio del 15 aprile e al Teatro Comunale la sera del 16.

Qui il programma dettagliato. Maggiori informazioni presso l'infopoint alla Galleria Prisma o online sul sito del festival www.filmfestival.bz.it

 


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets