02/19/2016 - 7:30pm      19:30

Tu sei qui

NEL REGNO DI VEZZOLI, TRA BUSTI IN MARMO E VITE D'ARTISTA


Ritratto di Mavi
Mavi
0

1025

0

6
Italiano

Un dialogo sui nuovi linguaggi dell'arte con un ospite d'eccezione: Francesco Vezzoli, figura di spicco nel panorama dell'arte contemporanea e tra gli artisti più affermati a livello internazionale. Al Museion l'incontro con l'artista, con la moderazione di Paolo Mazzucato, ha visto una grande partecipazione di pubblico. Un'occasione unica per avvicinarsi alla sua arte e conoscerne i retroscena. Una chiacchierata esclusiva, condita da qualche aneddoto divertente. L'artista bresciano ha presentato il suo progetto "Museo Museion", inaugurato lo scorso 29 gennaio e le proprie opere scultoree, ospitate all'ultimo piano della struttura.

Vezzoli sembra giocare con la storia dell'arte. Parte dal confronto con l'arte classica, ma trova nella contemporaneità la sua massima ispirazione. Sia che intervenga con accostamenti ironici su opere storiche, come sui busti in marmo, o che crei un dialogo tra le cornici antiche e le opere contemporanee ospitate al loro interno, Vezzoli privilegia la dimensione ludica del suo essere artista: «Non so se sono un glorificatore o faccio villipendio ˗ commenta - mi diverte giocare con il pubblico, godermi le reazioni come con la performance Veruschka alla Biennale di Venezia».

Più che verso la storia dell'arte, chiarisce Vezzoli, il suo interesse peculiare è rivolto alle vite degli artisti: «Non guardo la tecnica, mi interessano le coordinate psicologiche dentro le quali l'opera è stata prodotta. Conoscere le curiosità sulle vite, ascoltare i racconti di Antonio Paolucci dei Musei Vaticani su Michelangelo e Raffaello».

Non si risparmia nello svelare anche qualche suo aneddoto personale: «Quando avevo quattro anni mia madre chiamò una discoteca per sapere se poteva portarmi a vedere Donna Summer. Ero un bambino precoce. Spingevo affinché mia nonna mi portasse in America dai parenti, rispetto alla provincia di Brescia dove vivevo era un grado di separazione in meno dalla Factory di Andy Warhol».


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets