12/16/2017 - 4:29pm      16:29

Sie sind hier

“LACCI”, I RETROSCENA DEI LEGAMI


Martina Losi
0

803

0

1
3.60
Overall rating
ALLESTIMENTO
3.5
SOGGETTO
3.7
INTERPRETAZIONE
4.2
PUBBLICO
3.0
ATTORI
3.6
Italienisch

La produzione teatrale “Lacci” della compagnia Cardellino di Silvio Orlando è in questi giorni in scena al Teatro Stabile di Bolzano. Versione teatrale dell’omonimo romanzo di Domenico Starnone, “Lacci” è una storia familiare intrisa di senso di colpa. La famiglia è il locus dove il marito, interpretato da Silvio Orlando, si sente in dovere di fare ritorno, dopo anni trascorsi a inseguire le sue passioni e una nuova appagante relazione.
 
Sono cinque i punti di vista che si susseguono nella trama, che il regista Armando Pugliese ha sviluppato come una sinfonia del dolore, a più movimenti. Gli attori, Pier Giorgio Bellocchio, Roberto Nobile, Maria Laura Rondanini, Vanessa Scalera, Matteo Lucchini e Silvio Orlando, sono riusciti nell’intento di comunicare la versione di ogni personaggio, relazionandosi in maniera diversa l'un l'altro e con il pubblico. I contenuti tragici sono stati alleggeriti con note comiche e con l’ingenuità giusta per svelare i retroscena familiari che condizionano le vite dei protagonisti.
 
È chiaro che i lacci non sono altro che i legami che tengono unita questa famiglia, evidenti nei difetti -numerosi- che i genitori hanno lasciato in eredità ai figli, come nel ricordo degli anni passati a ferirsi a vicenda. «Questa cosa dei lacci ci ha coinvolto tutti», spiega uno dei figli alla sorella. Sono proprio i figli, testimoni dell’amore andato in pezzi, che si ribellano a questa condizione di vittime e, a modo loro, intervengono finalmente nel corso degli eventi.
 
Nel complesso lo spettacolo ha riscosso il favore del pubblico, che ha acclamato gli attori al calare del sipario sul salotto di famiglia in cui tutti gli eventi e le narrazioni hanno avuto luogo. Hanno collaborato alla produzione anche Roberto Crea per la scenografia, Silvia Polidori per i costumi, Stefano Mainetti per le musiche e Gaetano Mela per il disegno delle luci.
 
“Lacci” andrà in scena al Teatro Comunale di Bolzano fino al 17 dicembre.

 


Gesponserte Anzeigen


Suchen

Search form


Das Letzte Aus


Neueste Tweets