11/03/2017 - 3:55pm      15:55

Tu sei qui

IL LODEN, PANNO COOL DELL’INVERNO


Ritratto di Riccardo Valletti
Riccardo Valletti
0

116

0

5
Italiano

C’è ancora chi ne parla come di una stoffa “della tradizione contadina”, ma già gli stilisti della corte di Fancesco Giuseppe avevano fiutato l’altissimo potenziale del loden. E il primo “vip” a portarlo in auge fu proprio lui, l’imperatore, che stupì mezza Vienna col suo mantello bianco fatto del panno tirolese. Da allora la scalata al successo è stata continua, e nelle sfilate autunno-inverno da anni rappresenta un must. Sfila con disinvoltura a Milano come a New York, e quando passa la sua presenza si fa sentire. Quando lo “inventarono”, i contadini del Tirolo Storico del XII secolo cercavano un panno impermeabile e caldo: escogitarono quindi quel trattamento che ancora oggi conferisce straordinarie proprietà alla lana delle pecore grigie della regione. Filata e poi infeltrita, pettinata e battuta fino a darle la consistenza che conosciamo, con una densità di materia prima unica nel suo genere. Mille anni di tradizione hanno fatto il resto: oggi il loden ha spesso un mix di lana merinos per essere più leggero; la sua gamma cromatica, prima fatta di soli toni di grigio e verde, si è estesa a quasi ogni tipo di colorazione e permette creazioni dal taglio moderno per abbigliamento e calzature.

Info:

Museo del Loden

Via Val Pusteria 1 39030 Vandoies

Tel.: 0472 868540


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets