10/15/2017 - 1:33pm      13:33

Tu sei qui

IL SENTIERO DEL CASTAGNO


redazione-it
0

207

0

4
Italiano

Il sentiero del castagno rappresenta uno dei percorsi più antichi delle Alpi e collega il nord con il sud. Attraversa la valle Isarco tra boschetti di castagni e ancor prima del 1314 veniva utilizzato dagli imperatori del Sacro Romano Impero per raggiungere la capitale in occasione della loro incoronazione. Il sentiero inizia da Bolzano e raggiunge Novacella. Il punto di partenza è Castel Roncolo, costruito nel 1237. Da Castel Roncolo si giunge attraverso i campi a San Pietro e alla passeggiata di Sant'Osvaldo e si prosegue in direzione dell'altopiano del Renon. Il sentiero attraversa la valle del Rio Rivellone fino a Signato e Auna di Sotto passando anche davanti alla chiesetta di San Sebastiano risalente al 1300. Da Auna di Sotto, in direzione della rovina di Castel Pietra a Renon, si arriva a Leitach e percorrendo la valletta di Rio Fosco si giunge al borgo di Longostagno. Da qui si prosegue verso il borgo di Antlas fino alla chiesetta di S. Verena costruita intorno al 1256. A questo punto si inizia a scendere in direzione Barbiano.

Il sentiero continua fino alla località precristiana chiamata Tre Chiese, la cui particolarità sono le tre cappelle attigue costruite in epoche diverse. Da qui si raggiunge Villandro, località nota per le sue miniere d’argento del dodicesimo secolo, ed il castello “Burg Gravetsch” risalente alla seconda metà del tredicesimo secolo. Dello stesso periodo storico sono le mura della prossima tappa in direzione nord: il monastero di Sabiona. Dopo aver attraversato la valle di Thinne si giunge alla città medievale di Chiusa e poi al comune di Velturno con il suo maniero, dove un tempo i vescovi di Bressanone si recavano in estate in villeggiatura. Il percorso prosegue a nord verso la frazione Tecelinga nei pressi di Bressanone. La meta successiva è Pinzago e la chiesa di S. Cirillo. Il sentiero del castagno continua verso Varna lungo le rive del fiume Isarco fino ad arrivare all’abbazia agostiniana di Novacella. Qui il percorso giunge a termine.

Grazie a questo sentiero si possono ripercorrere gli itinerari intrapresi da viaggiatori e pellegrini durante il Medioevo. Soprattutto in autunno durante la tradizione del “Törggelen”, il sentiero del castagno regala uno spettacolo incantevole di luci e colori tra natura, storiche città e paesi con i loro ospedali, ospizi, abbazie, chiese e borghi.

Il sentiero del castagno è l’escursione perfetta per il periodo autunnale: un sentiero tematico lungo circa 60 km tra castagneti e pendici soleggiati che si estende da Novacella a Bressanone nella valle Isarco fino alla conca di Bolzano. Una passeggiata all’insegna del piacere e del movimento.

(di Florian Hofer - traduzione dal tedesco / Foto: Wolfgang Gafriller e Helmut Rier)


Sponsored ads


Search

Form di ricerca


Ultime Notizie


Latest Tweets